space
Dashboard
Notizie in primo piano

CORSI I.A.A.

Gli I.A.A. prevedono il coinvolgimento di un equipe Multidisciplinare composto da figure professionali ed operatori previsti dal Capitolo 4 delle Linee Guida dell’Accordo Stato Regioni del 25/03/2015 in possesso di conoscenze e competenze specifiche acquisite attraverso un percorso formativo che comprende un corso propedeutico, un corso base ed uno avanzato. A tal proposito l’ Ente formativo accreditato dalla Regione Campania, ha allineato i suoi corsi alle Linee Guida Nazionali per offrire opportunità occupazionali in aree assistenziali, co-terapeutiche e riabilitative.   1)Corso di formazione teorico di introduzione agli I.A.A. ( interventi Assistiti con Animali) per acquisire il titolo di “ Coauditore del cane” in rispetto dei contenuti formativi previsti dalle Linee Guida Nazionali 2) Corso di formazione teorico di introduzione agli I.A.A. ( interventi Assistiti con Animali) per acquisire il titolo di “Responsabile di progetto o Referente di intervento” ,in rispetto dei contenuti formativi previsti dalle Linee Guida Nazionali 3) Il corso è rivolto a coloro che vogliono acquisire nelle TAA/EAA il ruolo di Responsabile di progetto o Referente di intervento   Ente Erogatore Cooperativa Sociale “ L’Uomo e il Legno” accreditata Regione Campania

CORSI I.A.A.Gli I.A.A. prevedono il coinvolgimento di un equipe Multidisciplinare composto da figure professionali ed operatori previsti dal Capitolo 4 delle Linee Guida dell’Accordo Stato Regioni del 25/03/2015 in possesso di conoscenze e competenze specifiche acquisite attraverso un percorso formativo che comprende un corso propedeutico, un corso base ed uno avanzato.
A tal proposito l’ Ente formativo accreditato dalla Regione Campania, ha allineato i suoi corsi alle Linee Guida Nazionali per offrire opportunità occupazionali in aree assistenziali, co-terapeutiche e riabilitative.
 
1)Corso di formazione teorico di introduzione agli I.A.A. ( interventi Assistiti con Animali) per acquisire il titolo di “ Coauditore del cane” in rispetto dei contenuti formativi previsti dalle Linee Guida Nazionali
2) Corso di formazione teorico di introduzione agli I.A.A. ( interventi Assistiti con Animali) per acquisire il titolo di “Responsabile di progetto o Referente di intervento” ,in rispetto dei contenuti formativi previsti dalle Linee Guida Nazionali
3) Il corso è rivolto a coloro che vogliono acquisire nelle TAA/EAA il ruolo di Responsabile di progetto o Referente di intervento
 
Ente Erogatore 
Cooperativa Sociale “ L’Uomo e il Legno” accreditata Regione Campania

Beach Mantrailing applicato alla rieducazione comportamentale di cani aggressivi e fobici con Ivan Schmidt

Programma del Corso TEORIA - Le differenti applicazioni del Mantrailing quale supporto alla  rieducazione e riabilitazione  - Le variazioni nelle valutazioni interspecifiche  - Generalizzazione della discriminazione olfattiva  - Le condizioni e le componenti di stimolo  - I recuperi spontanei (Spontaneous Recovery)  - I rituali olfattivi - La sensibilizzazione e la desensibilizzazione  - La relatività, la rilevanza e l’estensione del rinforzo (Rabbit)  - La costruzione dell’area di lavoro  - Le tipologie naturali e indotte di pressione  - La costruzione e la formazione del figurante  - I parallelismi del Mantrailing  - L’inserimento della disciplina in una struttura protetta  - Costruzione di un vincolo cooperativo interspecifico  - Il logbook, tracciamento del lavoro   PRATICA - Costruzione di una base operante nel Mantrailing  - Tecniche di approcio e rinforzo per approssimazione - Tecniche di Pressure & Release nel Mantrailing  - Esercizi su componenti basi e avanzate

Beach Mantrailing applicato alla rieducazione comportamentale di  cani aggressivi e fobici con Ivan SchmidtProgramma del Corso
TEORIA
- Le differenti applicazioni del Mantrailing quale supporto alla  rieducazione e riabilitazione 
- Le variazioni nelle valutazioni interspecifiche 
- Generalizzazione della discriminazione olfattiva 
- Le condizioni e le componenti di stimolo 
- I recuperi spontanei (Spontaneous Recovery) 
- I rituali olfattivi
- La sensibilizzazione e la desensibilizzazione 
- La relatività, la rilevanza e l’estensione del rinforzo (Rabbit) 
- La costruzione dell’area di lavoro 
- Le tipologie naturali e indotte di pressione 
- La costruzione e la formazione del figurante 
- I parallelismi del Mantrailing 
- L’inserimento della disciplina in una struttura protetta 
- Costruzione di un vincolo cooperativo interspecifico 
- Il logbook, tracciamento del lavoro 
 PRATICA
- Costruzione di una base operante nel Mantrailing 
- Tecniche di approcio e rinforzo per approssimazione
- Tecniche di Pressure & Release nel Mantrailing 
- Esercizi su componenti basi e avanzate

RIEDUCAZIONE COMPORTAMENTALE DI CANI AGGRESSIVI E FOBICI” CON IVAN SCHMIDT

PROGRAMMA DEL SEMINARIO“TECNICHE DI RIEDUCAZIONE COMPORTAMENTALE DI CANI AGGRESSIVI E FOBICI”TEORIA: Identificazione e studio delle tipologie di aggressività Studio dei comportamenti e manifestazione di aggressività Organizzazione sequenziali dei comportamenti di aggressività Scale e variazioni di valutazione Sviluppo del cane Le differenti applicazioni dei supporti alla rieducazione e riabilitazione Generalizzazione della discriminazione olfattiva e rituali I recuperi spontanei (Spontaneous Recovery) La sensibilizzazione e la desensibilizzazione La relatività, la rilevanza e l’estensione del rinforzo (Rabbit) La costruzione dell’area di lavoro Le tipologie naturali e indotte di pressione L’inserimento della disciplina in una struttura protetta Costruzione di un vincolo cooperativo interspecifico Il logbook, tracciamento del lavoro Il Mantrailing applicato alla rieducazione comportamentale La comunicazione intraspecifica e interspecifica Lettura cane Inserimento della disciplina in una struttura protetta La sensibilizzazione e la desensibilizzazione La relatività, la rilevanza e l’estensione del rinforzo (Rabbit) La costruzione dell’area di lavoro Le tipologie naturali e indotte di pressione L’inserimento della disciplina in una struttura protetta Costruzione di un vincolo cooperativo interspecifico Il logbook, tracciamento del lavoroPRATICA Valutazione pratiche individuali Esercitazioni sulla lettura e tecniche di approccio Costruzione di una base operante nella rieducazione comportamentale Tecniche di approccio e rinforzo per approssimazione Tecniche di Pressure & Release Tecniche di modulazione Tecniche di controllo e sicurezza individuale

RIEDUCAZIONE COMPORTAMENTALE DI CANI AGGRESSIVI E FOBICI” CON IVAN SCHMIDTPROGRAMMA DEL SEMINARIO“TECNICHE DI RIEDUCAZIONE COMPORTAMENTALE DI CANI AGGRESSIVI E FOBICI”TEORIA: Identificazione e studio delle tipologie di aggressività Studio dei comportamenti e manifestazione di aggressività Organizzazione sequenziali dei comportamenti di aggressività Scale e variazioni di valutazione Sviluppo del cane Le differenti applicazioni dei supporti alla rieducazione e riabilitazione Generalizzazione della discriminazione olfattiva e rituali I recuperi spontanei (Spontaneous Recovery) La sensibilizzazione e la desensibilizzazione La relatività, la rilevanza e l’estensione del rinforzo (Rabbit) La costruzione dell’area di lavoro Le tipologie naturali e indotte di pressione L’inserimento della disciplina in una struttura protetta Costruzione di un vincolo cooperativo interspecifico Il logbook, tracciamento del lavoro Il Mantrailing applicato alla rieducazione comportamentale La comunicazione intraspecifica e interspecifica Lettura cane Inserimento della disciplina in una struttura protetta La sensibilizzazione e la desensibilizzazione La relatività, la rilevanza e l’estensione del rinforzo (Rabbit) La costruzione dell’area di lavoro Le tipologie naturali e indotte di pressione L’inserimento della disciplina in una struttura protetta Costruzione di un vincolo cooperativo interspecifico Il logbook, tracciamento del lavoroPRATICA Valutazione pratiche individuali Esercitazioni sulla lettura e tecniche di approccio Costruzione di una base operante nella rieducazione comportamentale Tecniche di approccio e rinforzo per approssimazione Tecniche di Pressure & Release Tecniche di modulazione Tecniche di controllo e sicurezza individuale

ZOOANTROPOLOGIA DIDATTICA -ISTITUTO COMPRENSIVO DI SAN GENNARELLO OTTAVIANO

Il progetto si articola in 8 lezioni frontali interattive, 8 laboratori e 8 attività di educazione cinofila al termine dei quali i lavori prodotti dagli alunni saranno presentati durante la manifestazione canina insieme a percorsi cinotecnici con il cane che si terrà nel mese di maggio 2017.   Tutto il progetto si snoda e sviluppa attraverso un continuo confronto fra il bambino e il cane toccando la comunicazione, i sensi, i bisogni, l’anatomia, la salute, il gioco, ecc. …   Due mondi fantastici quelli dei bimbi e quelli dei cani che per comprendersi e amarsi devono conoscersi: Diversi dunque ma anche simili: vivere la diversità come ricchezza e bellezza, vivere le uguaglianze come comprensione, vicinanza, empatia.   Obiettivi: la capacità di rafforzare la naturale abilità del bambino per l'apprendimento attraverso giochi e attività che stimolano la sua fantasia e voglia di imparare e con l’aiuto e il sostegno del migliore amico dell’uomo, il cane, e di altri animali. La produzione di materiale didattico programmato e divertente che rimarrà nelle aule e che poi sarà possibile esporre nella manifestazione finale DogDayFestival Ampliamento della conoscenza che il bambino ha del mondo animale e nello specifico del mondo cane Potenziamento della creatività e dell'immaginazione del bambino Miglioramento della fiducia in se stessi e dell'autostima Creazione della capacità di prendersi cura degli altri oltre che del cane Crescita dell’empatia nei confronti degli animali e di chi è in difficoltà Visione della diversità come crescita, bellezza e ricchezza: diversità animale; diversità fra bambini di culture, religioni e tradizioni diverse     N°. 8 lezioni frontali interattive con l’ausilio degli audiovisivi: Come è fatto il cane: parti anatomiche del cane (slide e video) Descrizione: partendo da come è fatto un bambino (descrizione grafica e mimica) con l’aiuto di due piccoli assistenti… andiamo alla conoscenza del migliore amico dell’uomo, il cane partendo proprio dalla conoscenza fisica (descrizione grafica attraverso le slide  e poi presentazione di Aurora e Ugo) Comunicazione e percezione canina: vista, udito, gusto, tatto, olfatto e… cuore del cane (slide e video) Descrizione: partendo dai sensi che conosce e usa il bambino (descrizione grafica e mimica) con l’aiuto di due piccoli assistenti… andiamo alla conoscenza del cane imparando a conoscere come usa i suoi sensi (descrizione grafica attraverso le slide e poi attività con Aurora e Ugo). Sia per i bambini che per i cani: La VISTA fornisce informazioni sull’aspetto, la forma, il colore e le dimensioni L’UDITO è il senso delle stimolazioni sonore Il TATTO è nelle prime fasi della vita una delle tappe indispensabili al bambino per individuare la sua immagine corporea e quella del mondo circostante Il GUSTO permette di percepire i sapori L’OLFATTO ha grande importanza nella vita quotidiana, i segnali olfattivi giocano un ruolo nel processo di riconoscimento e nello sviluppo del rapporto emotivo IL CUORE permette di andare oltre il guardare... di vedere; di andare oltre il sentire… ascoltare; di andare oltre il toccare… accarezzare; di andare oltre il gustare... assaporare; di andare oltre l’odorare… di riconoscere!!! Come parla il cane parte 1: il linguaggio corporale del cane (slide e video) Descrizione: iniziamo a conoscere come parla il cane partendo dalla considerazione che ogni specie ha un suo linguaggio, noi ci esprimiamo con le parole e con il corpo, i cani parlano prevalentemente con il corpo e usano poco l’abbaio per comunicare. Una lingua universale quella dei cani… fatta di sguardi, espressioni facciali, posture e prossemiche, un mondo fantastico da scoprire per imparare a comunicare con loro. Come parla il cane parte 2: segnali calmanti (slide e video) Descrizione: Il cane potrebbe mordermi perché…: le 10 regole d’oro per evitare le morsicature (slide e video) Descrizione: Come avvicinarsi ad un cane: è tutta questione di prossemica, postura e velocità (slide e video) Descrizione: Come rendere felice il proprio cane parte 1: cibo, acqua, cuccia, passeggiata (slide e video) Descrizione: Come rendere felice il proprio cane parte 2: gioco, compagnia, pulizia, stare in salute (slide e video) Descrizione: Il cane parte 1: le razze canine (slide e cartoni) Descrizione: Il cane parte 2: i cani randagi e il canile… l’importanza delle adozioni (slide e video) Descrizione: “Dal Dottore”: perchè è importante portare il cane dal veterinario Descrizione:   N°. 8 laboratori: 1)        Come è fatto il cane: parti anatomiche del cane (poster) Poster sui sensi del cane NASICANDO: gioco/attività di ricerca olfattiva GUSTOLANDIA: gioco/attività di ricerca 2)        Come parla il cane parte 1: poster sulle posture BAUQUIZ: gioco/attività di verifica 3)        Come parla il cane parte 2: poster sui segnali calmanti BAUQUIZ: gioco/attività di verifica 4)        Poster “Le 10 regole d’oro per evitare di prendersi morsi dal cane” CRUCIBAU 5)        Poster sui cibi Sì e cibi NO Laboratorio di pasticceria: realizziamo insieme i premietti per il cane 6)        Poster “Impariamo a giocare con il cane… cosa sì cosa no” “Baulandia: come giocare con il cane” gioco/attività di verifica 7)        Poster dei cani degli alunni della classe… impariamo a conoscere le razze canine CORTOMETRAGGIO cartone animati con protagonisti cani; facepainting; Proiezione “Hotel Dog”   N. 8 Attività con la presenza dei cani   1)    Manipolazione: zone calde e zone fredde del cane  2)    MANTRAILING: gioco di ricerca olfattiva  3)    Come si approccia un cane sconosciuto 4)    Come educare un cane: comandi chiari, coerenza, utilizzo dei rinforzi e delle punizioni 5)    Come educare un cane: gestione del guinzaglio 6)    Come educare un cane: ponte fra corpi, slalom fra coni 7)    Come educare un cane: doppio salto e salto del cerchio 8)    Come educare un cane: seduto, terra, resta   Il progetto prevede interviste da parte dei bambini all’amministrazione Comunale per la realizzazione di un TG improntato sul fenomeno randagismo. Durante tutta la fase del progetto saranno effettuate riprese e foto da montare in un video che sarà proiettato durante la premiazione dei bambini distintisi nelle attività di laboratorio. COOP. DOG PARK                                                                                                                     Il Presidente                                                                                                                                                              M. Visone  

ZOOANTROPOLOGIA DIDATTICA -ISTITUTO COMPRENSIVO DI SAN GENNARELLO OTTAVIANOIl progetto si articola in 8 lezioni frontali interattive, 8 laboratori e 8 attività di educazione cinofila al termine dei quali i lavori prodotti dagli alunni saranno presentati durante la manifestazione canina insieme a percorsi cinotecnici con il cane che si terrà nel mese di maggio 2017.
 
Tutto il progetto si snoda e sviluppa attraverso un continuo confronto fra il bambino e il cane toccando la comunicazione, i sensi, i bisogni, l’anatomia, la salute, il gioco, ecc. …
 
Due mondi fantastici quelli dei bimbi e quelli dei cani che per comprendersi e amarsi devono conoscersi: Diversi dunque ma anche simili: vivere la diversità come ricchezza e bellezza, vivere le uguaglianze come comprensione, vicinanza, empatia.
 
Obiettivi:

la capacità di rafforzare la naturale abilità del bambino per l'apprendimento attraverso giochi e attività che stimolano la sua fantasia e voglia di imparare e con l’aiuto e il sostegno del migliore amico dell’uomo, il cane, e di altri animali.
La produzione di materiale didattico programmato e divertente che rimarrà nelle aule e che poi sarà possibile esporre nella manifestazione finale DogDayFestival
Ampliamento della conoscenza che il bambino ha del mondo animale e nello specifico del mondo cane
Potenziamento della creatività e dell'immaginazione del bambino
Miglioramento della fiducia in se stessi e dell'autostima
Creazione della capacità di prendersi cura degli altri oltre che del cane
Crescita dell’empatia nei confronti degli animali e di chi è in difficoltà
Visione della diversità come crescita, bellezza e ricchezza: diversità animale; diversità fra bambini di culture, religioni e tradizioni diverse

 
 
N°. 8 lezioni frontali interattive con l’ausilio degli audiovisivi:

Come è fatto il cane: parti anatomiche del cane (slide e video)

Descrizione: partendo da come è fatto un bambino (descrizione grafica e mimica) con l’aiuto di due piccoli assistenti… andiamo alla conoscenza del migliore amico dell’uomo, il cane partendo proprio dalla conoscenza fisica (descrizione grafica attraverso le slide  e poi presentazione di Aurora e Ugo)

Comunicazione e percezione canina: vista, udito, gusto, tatto, olfatto e… cuore del cane (slide e video)

Descrizione: partendo dai sensi che conosce e usa il bambino (descrizione grafica e mimica) con l’aiuto di due piccoli assistenti… andiamo alla conoscenza del cane imparando a conoscere come usa i suoi sensi (descrizione grafica attraverso le slide e poi attività con Aurora e Ugo).
Sia per i bambini che per i cani:
La VISTA fornisce informazioni sull’aspetto, la forma, il colore e le dimensioni
L’UDITO è il senso delle stimolazioni sonore
Il TATTO è nelle prime fasi della vita una delle tappe indispensabili al bambino per individuare la sua immagine corporea e quella del mondo circostante
Il GUSTO permette di percepire i sapori
L’OLFATTO ha grande importanza nella vita quotidiana, i segnali olfattivi giocano un ruolo nel processo di riconoscimento e nello sviluppo del rapporto emotivo
IL CUORE permette di andare oltre il guardare... di vedere; di andare oltre il sentire… ascoltare; di andare oltre il toccare… accarezzare; di andare oltre il gustare... assaporare; di andare oltre l’odorare… di riconoscere!!!

Come parla il cane parte 1: il linguaggio corporale del cane (slide e video)

Descrizione: iniziamo a conoscere come parla il cane partendo dalla considerazione che ogni specie ha un suo linguaggio, noi ci esprimiamo con le parole e con il corpo, i cani parlano prevalentemente con il corpo e usano poco l’abbaio per comunicare.
Una lingua universale quella dei cani… fatta di sguardi, espressioni facciali, posture e prossemiche, un mondo fantastico da scoprire per imparare a comunicare con loro.

Come parla il cane parte 2: segnali calmanti (slide e video)

Descrizione:

Il cane potrebbe mordermi perché…: le 10 regole d’oro per evitare le morsicature (slide e video)

Descrizione:
Come avvicinarsi ad un cane: è tutta questione di prossemica, postura e velocità
(slide e video)
Descrizione:

Come rendere felice il proprio cane parte 1: cibo, acqua, cuccia, passeggiata (slide e video)

Descrizione:

Come rendere felice il proprio cane parte 2: gioco, compagnia, pulizia, stare in salute (slide e video)

Descrizione:

Il cane parte 1: le razze canine (slide e cartoni)

Descrizione:
Il cane parte 2: i cani randagi e il canile… l’importanza delle adozioni (slide e video)
Descrizione:

“Dal Dottore”: perchè è importante portare il cane dal veterinario

Descrizione:
 
N°. 8 laboratori:
1)        Come è fatto il cane: parti anatomiche del cane (poster)
Poster sui sensi del cane
NASICANDO: gioco/attività di ricerca olfattiva
GUSTOLANDIA: gioco/attività di ricerca
2)        Come parla il cane parte 1: poster sulle posture
BAUQUIZ: gioco/attività di verifica
3)        Come parla il cane parte 2: poster sui segnali calmanti
BAUQUIZ: gioco/attività di verifica
4)        Poster “Le 10 regole d’oro per evitare di prendersi morsi dal cane”
CRUCIBAU
5)        Poster sui cibi Sì e cibi NO
Laboratorio di pasticceria: realizziamo insieme i premietti per il cane
6)        Poster “Impariamo a giocare con il cane… cosa sì cosa no”
“Baulandia: come giocare con il cane” gioco/attività di verifica
7)        Poster dei cani degli alunni della classe… impariamo a conoscere le razze canine
CORTOMETRAGGIO cartone animati con protagonisti cani; facepainting;
Proiezione “Hotel Dog”
 
N. 8 Attività con la presenza dei cani
 
1)    Manipolazione: zone calde e zone fredde del cane 
2)    MANTRAILING: gioco di ricerca olfattiva 
3)    Come si approccia un cane sconosciuto
4)    Come educare un cane: comandi chiari, coerenza, utilizzo dei rinforzi e delle punizioni
5)    Come educare un cane: gestione del guinzaglio
6)    Come educare un cane: ponte fra corpi, slalom fra coni
7)    Come educare un cane: doppio salto e salto del cerchio
8)    Come educare un cane: seduto, terra, resta
 
Il progetto prevede interviste da parte dei bambini all’amministrazione Comunale per la realizzazione di un TG improntato sul fenomeno randagismo.
Durante tutta la fase del progetto saranno effettuate riprese e foto da montare in un video che sarà proiettato durante la premiazione dei bambini distintisi nelle attività di laboratorio.
COOP. DOG PARK
                                                                                                                    Il Presidente
                                                                                                                                                             M. Visone
 

CORSO DI ZOOANTROPOLOGIA DIDATTICA

Corso di Formazione per Operatori di Zooantropologia Didattica per le Scuole di ogni ordine e grado. Programma teorico/pratico: - Cosa è la zooantropologia didattica - Come costruire un progetto di  zooantropologia didattica - Come realizzare laboratori, giochi, consegne e verifiche - Sviluppo cognitivo del bambino - La comunicazione infantile, trasmissione del messaggio e rilevanze pedagogiche dello stesso - Linguaggi comunicativi - Come si costruisce un cane da zooantropologia didattica - Normative e modulistica  sul trattamento dei dati sensibili - Presentazione del progetto ad Enti e Scuole PRESSO “Soc. Coop Dog Park” via Bosco del Gaudio – OTTAVIANO formazione@caniledogpark.com – www.caniledogpark.com

 CORSO DI ZOOANTROPOLOGIA DIDATTICACorso di Formazione per Operatori di Zooantropologia Didattica per le Scuole di ogni ordine e grado.  Programma teorico/pratico: - Cosa è la zooantropologia didattica - Come costruire un progetto di  zooantropologia didattica - Come realizzare laboratori, giochi, consegne e verifiche - Sviluppo cognitivo del bambino - La comunicazione infantile, trasmissione del messaggio e rilevanze pedagogiche dello stesso - Linguaggi comunicativi - Come si costruisce un cane da zooantropologia didattica - Normative e modulistica  sul trattamento dei dati sensibili - Presentazione del progetto ad Enti e Scuole  PRESSO “Soc. Coop Dog Park” via Bosco del Gaudio – OTTAVIANO formazione@caniledogpark.com – www.caniledogpark.com

I° CORSO TAA

I° CORSO TAA (Terapie Assistite con Animali)LA COOP. DOG PARK - OTTAVIANO  E LA FONDAZIONE BOCALAN - MADRID, Oraganizzano il I° corso per attività assistite con animali presso la Scuola di formazione Coop. Dog Park - Napoli

I° CORSO TAAI° CORSO TAA (Terapie Assistite con Animali)LA COOP. DOG PARK - OTTAVIANO  E LA FONDAZIONE BOCALAN - MADRID, Oraganizzano il I° corso per attività assistite con animali presso la Scuola di formazione Coop. Dog Park - Napoli

Mantrailing con Ivan Schmidt

PROGRAMMA TEORIA:  APPLICAZIONI DEL MANTRAILING:  - Rieducazione Comportamentale  - Attività Sportiva  - Attività Ludico  - Forense  - Criminologia  - Protezione Civile  - Antibracconaggio  - Investigativo   L'OLFATTO DEL CANE:  - Discriminazione olfattiva - L'olfatto del cane nel decadimento cellulare - L'identificazione del negativo  - Condizionamento e stimolo  -  Rituali olfattivi  TECNICHE & STRUMENTI:  -  Materiale e strumenti  -  Gestione Input Olfattivo  -  Tecniche di lettura del cane  -  Costruzione di un vincolo cooperativo interspecifico    PROGRAMMA PRATICA:  - Costruzione della base operante del Mantrailing  - Impostazione della base individuale  - Esercizi senza input olfattivo (Scent) - Esercizi con differenti input olfattivi tra cui il corpo umano.  - Esercizi di identificazione strutture  - Differenti esercizi sul negativo  COSTO STAGE: € 150,00 a binomio per due giorni € 100,00 uditore per due giorni   Il seminario é aperto a tutte le razze ed età anche in presenza di problemi comportamentali .  Non sono richieste conoscenze di alcun genere.  A tutti i partecipanti sarà rilasciato un attestato di partecipazione a fine corso.  Per chi non avesse il cane di proprietà è possibile partecipare con un cane del canile Dog Park. MATERIALE DA PORTARE:  Pettorina da lavoro, premi per il cane, longhina  (5 max 7m). I cani lavorano sempre una alla volta, per cui è auspicabile un trasportino individuale per il riposo del cane

Mantrailing con  Ivan SchmidtPROGRAMMA TEORIA:  APPLICAZIONI DEL MANTRAILING:  - Rieducazione Comportamentale  - Attività Sportiva  - Attività Ludico  - Forense  - Criminologia  - Protezione Civile  - Antibracconaggio  - Investigativo
 
L'OLFATTO DEL CANE:  - Discriminazione olfattiva - L'olfatto del cane nel decadimento cellulare - L'identificazione del negativo 
- Condizionamento e stimolo  -  Rituali olfattivi 
TECNICHE & STRUMENTI:  -  Materiale e strumenti  -  Gestione Input Olfattivo  -  Tecniche di lettura del cane  -  Costruzione di un vincolo cooperativo interspecifico 
 
PROGRAMMA PRATICA: 
- Costruzione della base operante del Mantrailing  - Impostazione della base individuale  - Esercizi senza input olfattivo (Scent) - Esercizi con differenti input olfattivi tra cui il corpo umano.  - Esercizi di identificazione strutture  - Differenti esercizi sul negativo 
COSTO STAGE:
€ 150,00 a binomio per due giorni
€ 100,00 uditore per due giorni
 
Il seminario é aperto a tutte le razze ed età anche in presenza di problemi comportamentali .  Non sono richieste conoscenze di alcun genere.  A tutti i partecipanti sarà rilasciato un attestato di partecipazione a fine corso.  Per chi non avesse il cane di proprietà è possibile partecipare con un cane del canile Dog Park.
 MATERIALE DA PORTARE: 
Pettorina da lavoro, premi per il cane, longhina  (5 max 7m). I cani lavorano sempre una alla volta, per cui è auspicabile un trasportino individuale per il riposo del cane

Stage Clicker Training con Teo Mariscal

Una giornata  di approfondimento sul clinker training , un potente metodo di addestramento basato su precise teorie relative allo studio del comportamento animale. Due giorni con Teo Mariscal, Direttore del più grande centro europeo specializzato nella formazione degli addestratori cinofili e dei cani di assistenza. Per la prima volta nel Sud di Italia presso il nostro centro. 

Stage  Clicker Training con Teo MariscalUna giornata  di approfondimento sul clinker training , un potente metodo di addestramento basato su precise teorie relative allo studio del comportamento animale. Due giorni con Teo Mariscal, Direttore del più grande centro europeo specializzato nella formazione degli addestratori cinofili e dei cani di assistenza.
Per la prima volta nel Sud di Italia presso il nostro centro. 

PASSEGGIATA A 6 ZAMPE

 PASSEGGIATA A 6 ZAMPE : LA PASSEGGIATA CON IL TUO CANE

PASSEGGIATA A 6 ZAMPE PASSEGGIATA A 6 ZAMPE : LA PASSEGGIATA CON IL TUO CANE

STAGE FORMATIVO PER ANIMATORE CINOFILO

Il corso, ha la finalità di sperimentare una serie di attività da proporre in ambito turistico/alberghiero, mediante formazione di addestratori cinofili riconosciuti Enci.

STAGE FORMATIVO PER  ANIMATORE CINOFILO Il corso, ha la finalità di sperimentare una serie di attività da proporre in ambito turistico/alberghiero, mediante formazione di addestratori cinofili riconosciuti Enci.

STAGE CANI AGGRESSIVI

STAGE CANI AGGRESSIVI CON DOTTOR CARLO CICERONI

STAGE CANI AGGRESSIVISTAGE CANI AGGRESSIVI CON DOTTOR CARLO CICERONI

STAGE CON DENIS BEONI

STAGE OBEDIENCE CON DENIS BEONI L’Obedience è un’attività aperta a tutti i cani, è una  disciplina sportiva che favorisce la loro perfetta integrazione nella società. Crea un rapporto armonico tra il cane e il suo conduttore, e consente una perfetta intesa tra i due con il controllo anche a distanza.

STAGE CON DENIS BEONISTAGE OBEDIENCE CON DENIS BEONI
L’Obedience è un’attività aperta a tutti i cani, è una  disciplina sportiva che favorisce la loro perfetta integrazione nella società.
Crea un rapporto armonico tra il cane e il suo conduttore, e consente una perfetta intesa tra i due con il controllo anche a distanza.

Lungomare di Salerno Mobility Dog con i pelosi del canile Dog Park di Ottaviano

Ancora noi... Lungomare di Salerno Mobility Dog con i pelosi del canile Dog Park di Ottaviano, i tirocinanti educatori cinofili cani di canile Carmela Martucci Angela Cicala Francesco Piccinini Valeria Borriello Anna Avolio Marisa Russo Maria Capitta e gli allievi istruttori del IX corso per addestratori cinofili Enci con Michele Visone

Lungomare di Salerno Mobility Dog con i pelosi del canile Dog Park di OttavianoAncora noi... Lungomare di Salerno Mobility Dog con i pelosi del canile Dog Park di Ottaviano, i tirocinanti educatori cinofili cani di canile Carmela Martucci Angela Cicala Francesco Piccinini Valeria Borriello Anna Avolio Marisa Russo Maria Capitta e gli allievi istruttori del IX corso per addestratori cinofili Enci con Michele Visone

L'ambulatorio della Dog Park: Professionalità e competenze al vostro servizio

La Clinica Veterinaria Dog Park fornisce ai proprietari di cani e gatti un servizio medico-chirurgico completo, che va dalla routine ambulatoriale (visite di base e vaccinazioni), alle visite specialistiche, alla possibilità di eseguire esami ecografici e radiografici, effettuare analisi ematologiche e citologiche, fino alla chirurgia.  Il servizio ambulatoriale è disponibile dalle 9,30 alle 20 con possibilità di ricoverare gli animali presso la nostra struttura.  La Clinica Veterinaria Dog Park si avvale di uno staff di veterinari competenti che svolgono la professione medica con sconfinata passione e minuzioso senso di responsabilità, per garantire un servizio sempre accurato e salvaguardare al meglio il benessere dei nostri amici animali.

L'ambulatorio della Dog Park: Professionalità e competenze al vostro servizio La Clinica Veterinaria Dog Park fornisce ai proprietari di cani e gatti un servizio medico-chirurgico completo, che va dalla routine ambulatoriale (visite di base e vaccinazioni), alle visite specialistiche, alla possibilità di eseguire esami ecografici e radiografici, effettuare analisi ematologiche e citologiche, fino alla chirurgia.  Il servizio ambulatoriale è disponibile dalle 9,30 alle 20 con possibilità di ricoverare gli animali presso la nostra struttura.  La Clinica Veterinaria Dog Park si avvale di uno staff di veterinari competenti che svolgono la professione medica con sconfinata passione e minuzioso senso di responsabilità, per garantire un servizio sempre accurato e salvaguardare al meglio il benessere dei nostri amici animali.
Dashboard
Le nostre strutture
 
Canile di Ottaviano

La Coop. Dog Park nasce nel 2000 dall’esperienza maturata in 10 anni di attività di volontariato con l’associazione “ Operazione C.” , regolarmente iscritta all’albo delle associazioni della Regione Campania, impegnata nella Tutela e Prevenzione del Randagismo dal 1996. La sensibilità, l’amore e la grande passione verso i cani ha fatto si che nascesse il progetto, poi realizzato, di una struttura che oggi si può definire tra quelle più avanzate nel settore per tecnologia, professionalità , formazione del personale, procedure di qualità adottate e riconoscimenti ottenuti. L’impegno con l’associazione determinava un impegno costante affinchè la gestione dei cani venisse garantita sotto tutti gli aspetti imponendo ad ogni singolo volontario la scelta di conciliare questa passione con un lavoro. La scelta, convinta, dei soci dell’associazione fu indirizzata sulla costituzione di una cooperativa con caratteristiche di mutualità prevalente , lasciando nelle competenze dell’associazione tutte le attività di volontariato e sensibilizzazione supportate dalle risorse della costituita cooperativa.
Gli obbiettivi e la politica della Cooperativa, tengono conto del fatto che la società è cambiata e bisogna capire che è necessario concepire il canile in modo che deve interpretare le tendenze della nuova società. Il nostro impegno per la risoluzione del problema è finalizzato a creare le condizioni per raggiungere l’obbiettivo necessario e civile qual è la valorizzazione del cane e trasformare lo status del canile in un centro di valorizzazione della relazione uomo animale, definendo i servizi che deve predisporre, le professionalità di cui ha bisogno di che tipo di interfaccia debba avere con la comunità che va a servire, ammettendo che la presenza del canile sarebbe auspicabile così come per qualunque altro centro sociale. Bisogna cambiare il registro culturale, altrimenti per chi si approccia al cane in maniera pietistica, l’adozione è un semplice atto di bontà e per gli enti un modo per gestire un turn over. Favorire l’integrazione del cane facendo si che al canile spetta un compito importante nel dare servizi di preparazione alla pet- ownership, sia agendo sulla formazione dei cani sia dando servizi di promozione e sostegno adottivo. Pertanto, il canile deve rappresentare un occasione con possibilità di diventare un centro servizi ed una valida opportunità per chi opera o si affaccia nell’ambito della relazione uomo-animale. L’esistenza di un canile o è in grado di realizzare un processo di turn over e una proposta culturale in senso integrativo del cane o la sua esistenza è inutile quanto addirittura dannosa. I fatti dimostrano che c’è stata un evoluzione nel rapporto uomo-animale e sia superata la politica finalizzata alla sola tutela tanto che è chiaramente palese che le risorse per la risoluzione del problema vanno concentrate su una politica di valorizzazione ed integrazione sociale del cane. Il nostro lavoro è finalizzato a trasformare il canile dalla visione dei cittadini da realtà oggettiva a risposta ad un problema oggettivo.
La struttura è ubicata su un area di 16.000 mq in una zona del Comune di Ottaviano e dispone di n 270 Box tutti riscaldati.
La parte sanitaria ( Clinica Casa di Cura per Cani regolarmente autorizzata) che occupa una superficie di 200 mq circa comprende, Sala Operatoria, Ambulatorio, Radiologia, Laboratorio di Analisi, Sala Autoptica e Degenza con monitoraggio ad alta innovazione tecnologica.
La realizzazione di un impianto fotovoltaico di 50 KW che va ad integrare quello già esistente di 6 KW, ha fatto si che si raggiungesse l’obbiettivo, previsto, dell’autonomia Energetica . Inoltre la struttura è provvista di un impianto di depurazione Biologico a monte di un impianto di Fitoevaporazione che consente lo scarico “zero” dei liquidi provenienti dalla pulizia dei box oltre ad una filtropressa fanghi che riduce gli stessi dell’80%. Il 2010, inoltre, è stato l’anno di un prestigioso riconoscimento in quanto la Cooperativa ha ottenuto la Nomination all’EUROPEAN EMAS AWARD 2010 , massimo riconoscimento Europeo sul management aziendale, concretizzatasi con il premio ricevuto a Bruxsell il 25 Novembre 2010 durante la manifestazione organizzata dalla stessa Comunità Europea. Questo grande riconoscimento oltre ad essere motivo di enorme soddisfazione è sicuramente un incentivo a continuare questo percorso finalizzato ad interventi nella direzione di una politica qualitativa e trasparente.
Inoltre, la Cooperativa, garantisce standard di qualità elevati sia per il possesso delle certificazioni di qualità (9001/2008, 14001 ed EMAS acquisite e messe in campo nella filiera delle procedure di gestione, ma soprattutto perché opera nel rispetto di “Codice etico” , “ Carta dei servizi”, Piano di Corretta Prassi, Piano delle Emergenze Sanitarie, Politica Ambientale regolarmente pubblicata , Regolamento Interno ai sensi dell’art. 6 della L. 142 del 03/04/2001.
La struttura è stata scelta come sede operativa per la realizzazione di numerosi progetti finanziati dalla Regione Campania per altrettanti Comuni finalizzati alla sterilizzazione dei cani vaganti con relativa degenza e re immissione. Inoltre la Cooperativa è impegnata nel campo della formazione in quanto “ Centro Nazionale di Formazione Cinofila” riconosciuta ed inserita nell’elenco nazionale delle scuole accreditate Enci.
In merito alla formazione la Cooperativa è un centro di riferimento del Centro Europeo di Formazione, con cui detiene contratto di convenzione, per i corsi di preparazione pratica agli esami di ammissione al registro addestratori Enci.
La Cooperativa, tra l’altro, è Partner nella Ricerca Ministeriale” Benessere cani nei canili” in collaborazione con C.R.I.U.V., istituto Zooprofilattico Sperimentale del Mezzogiorno ed Università di Medicina Veterinaria di Napoli, nonché Centro di Necroscopie del CRIUV Regione Campania e Convenzione di tirocinio curriculare per lo svolgimento di attività didattica pratica nel Corso di Studi del Dipartimento di Medicina Veterinaria e Produzioni Animali.
Tra le attività svolte, la Cooperativa concentra notevoli risorse in progetti di recupero ed educazione cani di canile al fine di rendere le possibilità di adozione con un alta potenzialità di successo e garanzia.
In ordine alle tecnologie ed ai sistemi di filiera adottati sottolineiamo l’adozione di procedure e sistemi nel massimo rispetto e tutela dell’ambiente nonché sistemi di gestione, puntualmente, nella direzione della trasparenza, quali accesso agli Enti sul portale di gestione dei dati dei cani ospitati 24/24 e relazioni annuali dettagliate sulla gestione di tutta la filiera, alimentare, sanitaria, formativa e tutto quanto intervenuto sulla gestione dei cani ospitati.
Tra le tecnologie, la cooperativa adotta misure, oltre che a favore dell’ambiente ambientali, che si concentrano sul benessere animale a supporto della loro permanenza come sistema di nebulizzazione centralizzato con tre finalità:

Abbattimento cattivi odori;
Immissione prodotti finalizzati alla prevenzione ( flebotomi ecc.)
Immissione di acqua nebulizzata nelle stagioni calde in ore critiche.

Al suo attivo la Cooperativa conta al 31/12/2014 1904 adozioni, e il 98% dei cani presenti sterilizzati.

Dove siamo
via Bosco del Gaudio, snc - 80044 OTTAVIANO (NA)
 
Contatti e info utili
Telefono: 081 8657614
Fax: 081 8657614
 
Orari

orari di apertura al pubblico:

dal lunedi al venerdi dalle ore 8.00 alle ore 17.00

il sabato dalle ore 8.00 alle ore 12.30



 
Visita gli ospiti della struttura

 
Dashboard
I nostri ospiti
Ecco alcuni degli ospiti presenti in struttura che cercano casa. Accedi all'area de "I nostri ospiti" e consulta tanti amici a 4 zampe che aspettano solo te.